Oblivio Project. Gaugazia, identità in bilico

La Găgăuzia è una piccola regione autonoma della Repubblica di Moldavia dove vive un’antica minoranza turcofona di fede ortodossa nata in Bessarabia dallo scontro tra l’impero russo e quello ottomano, composta da circa 200.000 persone. Al confine tra occidente ed oriente, è un’area di grande interesse geopolitico sia per la Russia di Putin che per l’Unione Europea, che per ora rimane saldamente legata a Mosca.

Biografia

Nato a Pescara nel 1979, vive e lavora a Bologna. È laureato in Comunicazione di massa ed ha conseguito il titolo professionale di fotografo-grafico. Ha lavorato come giornalista per la carta stampata e la televisione e come graphic designer in agenzie pubblicitarie. Ha collaborato in passato con le agenzie Emblema e Parallelo Zero e, oggi, è collaboratore dell’agenzia LUZ. Ha realizzato reportage nei Balcani, in Finlandia, Turchia, Bulgaria, Moldavia, Romania, Russia e in Italia, concentrandosi principalmente sui problemi legati all’immigrazione, alla tutela dei diritti umani, delle minoranze etniche e sulle conseguenze sociali dei conflitti armati. Da ormai cinque anni si dedica ad un progetto fotografico a lungo termine sulle minoranze etniche a rischio di “estinzione culturale” in Europa, intitolato Oblivio Project.